Cookie

#RealTrade: Le stranezze del mercato

#RealTrade: Le stranezze del mercato

Facciamo un esempio pratico di quanto sia difficilmente leggibile, seguendo la logica, capire o addirittura anticipare l’andamento del mercato.

Se avessimo chiesto a qualunque Trader, nel mese di dicembre 2016 dove avrebbe visto il mercato a fine Aprile 2017, il 90% avrebbe ipotizzato un ribasso importante visti gli accadimenti degli ultimi 5 mesi.

Analizziamo i fatti:

  • Referendum costituzionale di Renzi ai primi di dicembre 2016, la stampa aveva previsto in caso di vittoria dei “no” un calo importante del mercato; la realtà a visto la vittoria dei “no” ed un netto rialzo del mercato.
  • Elezioni Americane, i media sostengono che una vittoria di Trump porterebbe ad un crollo dei mercati in tutto il mondo. Trump vince e l’America supera i massimi storici.
  • Da 5 mesi si susseguono attentati terroristici in tutto il mondo, nonostante le previsioni i mercati continuano a salire.
  • Trump dichiara che l’America non interverrà più nelle zone calde dei conflitti che non la riguardano da vicino e poi attacca improvvisamente la Siria. Anche in questo caso i mercati vanno contro ogni previsione e continuano a salire.
  • La Corea del Nord dichiara che cancellerà l’America dalla faccia della terra, sfida Trump sui test missilistici, vicini ad un conflitto epocale … i mercati non se ne curano.
  • I numeri economici in Europa sono ancora vicini allo “0”, nonostante il QE che è destinato a finire con il tempo. I mercati prescindono.
  • In America i tassi di interesse iniziano ad alzarsi e si ipotizza che ci saranno almeno altri due rialzi nel corso dell’anno. I mercati festeggiano.
  • In Italia il governo vacilla, in Francia e Le Pen arriva al ballottaggio. I mercati segnano +5%.

Chiaramente a posteriori tutti sono in grado di dire che era prevedibile.

La realtà è che il mercato finanziario ha vita propria, è manovrato da fondi che muovono immense quantità di denaro e spostano a loro piacimento ed interesse l’andamento dello stesso.

Da questo esempio ricaviamo un insegnamento importante:

Segui il mercato e non ciò che la logica ti fa pensare!

Probabilmente, considerando che è molto difficile che l’anno si chiuda a +50%, ci sarà un momento, non sappiamo quando, in cui un avvenimento, una notizia porterà ad uno storno importante. (Si sale con le scale e si scende con l’ascensore), e tutti diranno “IO L’AVEVO DETTO”.

Fabio Cavallaro

C’era una volta il BOT

C’era una volta il BOT

Intanto che ti sto scrivendo si è chiusa l’ultima asta dei buoni ordinari del tesoro, con un rendimento stratosferico del -0,14%.

Si si hai letto bene, c’è un meno davanti!!! E sai cos’è la cosa bella? Che sono state soddisfatte solo la metà delle richieste, quindi qualcuno, suo malgrado, si è trovato senza il suo prezioso investimento da -0,14% annuo!!!!

Ora, immagino che se ti dovessi dire, prestami 100 euro che tra un anno te ne restituisco 99, non credo che accetteresti, vero? Allora per quale motivo l’asta dei BOT ha così tante richieste?

Semplice… Per quella percezione di sicurezza che ci da il titolo di stato italiano. La durata è breve, quindi non devo vincolarmi troppo e poi lo stato italiano non fallirà MAI!!!

Un titolo finanziario, di qualunque genere contiene due tipi di rischi: rischio finanziario ed il rischio di credito.
Il primo è il rischio connesso alla possibilità di perdita finanziaria data dalla compravendita del titolo. Per quanto riguarda il nostro BOT è una perdita sicura: -0,14%. Il rischio di credito è legato alla possibilità che chi ha emesso il titolo, a scadenza, non rimborsi il valore. Ovviamente più è solido l’ente debitore e più è sicuro il titolo. Per valutare il rischio di credito, le società di rating, attribuiscono un voto ed il nostro amato paese ha BBB-. Che significa?

Se cerchiamo sui siti di racing scopriamo che BBB- significa “Adeguata capacità di rimborso, che però potrebbe peggiorare”. Il meno significa “outlook negativo” ovvero una previsione non buona per il futuro.

In sostanza… Rischio finanziario: perdita certa. Rischio di credito: non proprio sicuro.

Vale la pena di correre a comprare i BOT?

Io amo avere certezze, e tu?